Remy Gardner batte Binder e conquista la pole position ad Assen
29 Giugno 2019 - 16:22
|
GP Olanda
Prima pole position in carriera per l'australiano autore di una super qualifica. Terzo Vierge davanti a Marquez e Lowes, solo 16° Baldassarri dopo una caduta




Remy Gardner conquista la pole position nel Gran Premio d’Olanda in Moto2, al termine di una qualifica in cui è stato un assoluto protagonista. Il pilota australiano della Onexox TKKR SAG Team ha ottenuto la sua prima pole position in carriera grazie al tempo di 1:36.572, ottenuto negli ultimi minuti migliorando il suo precedente giro in 1:36.666 che gli avrebbe comunque garantito la prima posizione in qualifica

Beffato Brad Binder, che dopo essersi salvato da una caduta potenzialmente molto brutta, era ad un passo dalla pole prima che Gardner completasse quei due giri che lo hanno messo in prima posizione; il sudafricano della KTM è riuscito però a chiudere in seconda posizione, risultato che gli vale la miglior qualifica stagionale dopo un periodo di difficoltà vissuto dal team austriaco. Completa la prima fila Xavi Vierge, capace di piazzarsi in terza posizione davanti al suo compagno di squadra Alex Marquez, quarto a due decimi di ritardo dalla pole position.

Sam Lowes non riesce a fare meglio della quinta posizione davanti a Fabio Di Giannantonio, sesto in griglia e migliore tra i debuttanti anche se staccato di oltre 4 decimi, ma davanti al suo compagno di squadra Jorge Navarro, che è solamente in settima posizione a mezzo secondo di ritardo. Un altro ad essere indietro rispetto alle previsioni è Thomas Luthi, solo ottavo dietro Navarro di soli 2 millesimi e chiamato domani a rimontare per mantenere vive le sue speranze iridate; Enea Bastianini e Andrea Locatelli completano la Top-10, con quest’ultimo che nella Q2 ha girato solo nei minuti finali di sessione.

Undicesimo Luca Marini, autore dello stesso tempo al millesimo di Locatelli, che è reduce da una brutta caduta avuta stamattina nella FP3 e per la quale ha avuto bisogno anche di un controllo all’ospedale di Assen prima di risalire in moto per le qualifiche. Ancora più indietro Lorenzo Baldassarri, che ha concluso solamente in 16° posizione: dopo aver passato la Q1 con il miglior tempo, Balda è caduto all’inizio della Q2 riportando alcuni danni sulla sua moto, e una volta riuscito a ripartire non è riuscito a fare un buon risultato e domani sarà chiamato alla rimonta per rimanere in lotta per il campionato. Nicolò Bulega chiude il gruppo della Q2 con il 18° tempo, mentre Stefano Manzi e Marco Bezzecchi non sono riusciti a passare il taglio e si sono classificati in 21° e 22° posizione, mentre Simone Corsi è molto più indietro chiudendo in 26° posizione.

Immagine in evidenza: © motogp.com



Non ci sono commenti