Ricciardo spende parole di stima per Hulkenberg, e lo ritiene sottovalutato
18 Gennaio 2019 - 19:33
|
Il pilota australiano pensa che il suo compagno di squadra in Renault sia più forte di quanto dicano i suoi risultati in F1




Daniel Ricciardo è ormai pronto ad assaporare la nuova sfida che lo attende al varco. Dopo cinque stagioni di gioie e dolori con la Red Bull, dove è riuscito a ottenere diverse vittorie e a consacrarsi fra i piloti top della Formula 1 senza però avere mai la possibilità di lottare per il titolo piloti, il pilota australiano nel 2019 vuole rendere competitiva la Renault.

Sebbene la scuderia ufficiale del marchio francese non abbia ancora lasciato il segno dal rientro in Formula 1 con un team di proprietà, l’arrivo di Ricciardo in squadra ha contribuito a dare maggiore credibilità ai programmi della Renault. Aver messo sotto contratto un pilota di grande spessore significa che la Renault vuole tornare a recitare un ruolo da protagonista in Formula 1.

Red Bull Racing/Official Facebook – Getty Images

Il passaggio di Ricciardo in Renault ha però messo in ombra l’altro pilota del team francese, Nico Hulkenberg, quest’anno settimo nel mondiale piloti e il migliore fra quelli non dei top team. Proprio Ricciardo, in una recente intervista, ha voluto spendere parole positive per il suo nuovo compagno di squadra, da lui ritenuto più forte di quanto dicano le statistiche.

Poterò sicuramente con me le gioie più belle dell’esperienza con la Red Bull, e mi serviranno per infondermi fiducia nel mio passaggio alla Renault – ha dichiarato Ricciardo ad Autosport – Avrò inoltre bisogno di guidare con un atteggiamento positivo anche perché in Renault c’è Hulkenberg. Penso che chiunque ne capisca di Formula 1 sappia quale sia il suo reale valore. Dall’esterno uno può sottovalutarlo, perché non è mai arrivato sul podio in 200 gare disputate, ma tutti sappiamo che non è un pilota mediocre. Pertanto io devo guidare al massimo e con la mente lucida, non solo per batterlo, ma anche per aiutare il team a crescere velocemente.

Immagine in evidenza: ©Renault F1 Team/Official Facebook



Non ci sono commenti