Rosberg incolpa la Ferrari per l’incidente di Leclerc
28 Aprile 2019 - 10:15
|
GP Azerbaijan
Il campione del mondo 2016: "Gli hanno messo le gomme medie che avevano meno grip. E' incredibile come ogni volta riescano a sbagliare tutto"

BAKU – Charles Leclerc nelle qualifiche del GP d’Azerbaijan ha visto sfumare la possibilità di conquistare la seconda pole position della sua carriera. Il pilota della Ferrari aveva la velocità necessaria per poter svettare su tutti, ma nel Q2 ha commesso un grave errore in curva 8: il monegasco ha bloccato le ruote anteriori, ed è finito lungo. Inevitabile l’urto contro le barriere, che ha posto fino alle qualifiche di Leclerc facendogli perdere la lotta per la pole nel Q3.

Secondo Nico Rosberg, il pilota della Ferrari non deve essere colpevolizzato per quanto accaduto in pista. Il campione del mondo 2016 ritiene infatti che la responsabilità dell’incidente di Leclerc vada attribuita senza se e senza ma al muretto box della scuderia di Maranello, che ha rischiato troppo nel Q2 mandando in pista il suo pilota con le gomme medie, coperture che hanno un grip molto inferiore rispetto alle morbide.

 

F1/Official Twitter

 

“Ancora una volta la Ferrari ha gettato tutto alle ortiche in qualifica: è incredibile come riescano ogni volta a sbagliare tutto – ha detto il tedesco sul suo canale YouTube – Leclerc aveva tutti i mezzi per conquistare la pole position e lo aveva dimostrato nel corso di tutto il weekend. Non voglio attribuirgli la colpa di quanto accaduto: punto il dito contro il suo team. Nel Q2 la Ferrari ha scelto di volersi dimostrare più intelligente delle altre squadre, usando delle gomme più dure. Hanno pensato che partire con degli pneumatici più duri gli avrebbe dato un vantaggio in gara, perché sarebbero comunque stati abbastanza veloci. Hanno avuto troppa fiducia nei loro mezzi, e da lì è iniziata la parabola a precipizio”.

Rosberg ha poi proseguito: “Quando ho visto cosa stavano per fare, ho scosso la testa. Su un circuito cittadino non si può azzardare in questo modo incasinando le cose. I piloti hanno bisogno di ritmo e continuità. Di sicuro, la decisione presa gli si è ritorta contro: Leclerc è andato a sbattere contro le barriere dopo aver bloccato gli pneumatici per la mancanza di aderenza. Per me la Ferrari ha sbagliato tutto qui, e ha gettato al vento le speranze di pole di Leclerc. Ed è una cosa terribile e sconfortante, perché tutti vogliamo vedere una Ferrari in grado di tornare sotto alla Mercedes, così da spingere la Mercedes a dare il massimo”.

Immagine in evidenza: ©F1/Official Twitter



Non ci sono commenti