Vinales: “Bene oggi ma dobbiamo ancora migliorare”. Rossi: “Speravo di partire più avanti”
10 Agosto 2019 - 19:56
|
GP Austria
C'è ottimismo tra le Yamaha ufficiali dopo le qualifiche austriache, nonostante Vinales sia quarto, mentre Rossi partirà dalla decima casella




Maverick Vinales, nonostante non sia in prima fila, è molto contento di come sta proseguendo il suo weekend, anche se sente il bisogno di migliorare ulteriormente il proprio setup: “Onestamente, sono davvero felice perché abbiamo lavorato bene oggi, ma comunque dobbiamo continuare a provare perché perdiamo qualche decimo sui rettilinei che dobbiamo recuperare in frenata e sulla velocità in curva. Dobbiamo continuare a lavorare sodo per vedere se possiamo migliorare. Il modo in cui la moto lavora in curva è davvero buono, quindi il telaio funziona davvero bene. Non so che tempo farà domani, faremo del nostro meglio e poi vedremo. Dopotutto, le condizioni sono le stesse per tutti, quindi dobbiamo continuare a lavorare per capire come essere veloci quando c’è meno grip”.

Valentino Rossi invece domani aprirà la quarta fila. Una risultato che non soddisfa a pieno il Dottore, che però è abbastanza fiducioso con il passo gara: “Soprattutto la FP3 di questa mattina è stata una buona sessione di prove, perché con una gomma da gara ho un buon ritmo. Nella FP4 ho sofferto di più, perché abbiamo usato pneumatici molto vecchi per capire se il nostro livello non è poi così male alla fine della gara. Per questo motivo, la mia posizione era piuttosto negativa, ma non era realistica. Molte persone hanno messo le gomme nuove mentre lavoravamo con quelle molto vecchie. Ma non sono molto contento della mia decima posizione in griglia, avevo sperato di fare di meglio. In quali ho commesso degli errori e non ho guidato al massimo. Il problema è che da P5 a P12 siamo tutti molto vicini. A partire dalla quarta fila sarà difficile, ma il mio ritmo è abbastanza buono, non sono poi così male. Ma anche per la gara, molti piloti sono veloci, quindi domani dobbiamo capire le condizioni e poi vedremo”.

Immagine in evidenza: © motogp.com



Non ci sono commenti