Spengler domina Gara 2 e torna a vincere in DTM dopo 2 anni
08 Luglio 2019 - 18:18
|
Il canadese della BMW vince davanti a Green e Rockenfeller




Domenica da incorniciare e ricordare per Bruno Spengler che, finalmente, riporta la sua M4 #7 in vetta alla classifica dopo ben 2 anni, andando a trionfare in maniera autorevole nella Gara 2 al Norisring. Il canadese della BMW, pur partendo 5°, è riuscito a partire in maniera magistrale e a prendersi il comando della corsa fin dal primo giro, chiudendo davanti a Jamie Green, ottima prestazione dal 7° posto al via, e Mike Rockenfeller, penalizzato e scattato 11°, ma splendidamente a podio. Giornata da dimenticare, invece, per il poleman Renè Rast e Nico Mueller: infatti, i due attuali protagonisti del campionato si sono toccati durante il primo giro, con lo svizzero che ha mandato in testacoda il tedesco, ma entrambi sono riusciti a recuperare a terminare al 7° e 8° posto. Giornata positiva anche per l’Aston Martin che riesce a piazzare un pilota in zona punti, ovvero Dani Juncadella, 10°.

Al via Spengler scatta magnificamente dal 5° posto e in uscita della prima curva si trova già in vetta alla gara, mentre poco dietro Mueller e Rast si rendono protagonisti del testacoda sopra descritto. Per via del contatto causato, lo svizzero si prende un giusto drive through. Il caos creato dalle due Audi favorisce la risalita di Green, Eng, Frijns e Van der Linde. Al termine del primo giro si fermano subito Duval, Eriksson, Fittipaldi, Dennis e Rast, mentre la gara prosegue tranquillamente dopo la formazione di vari gruppetti in lotta lungo tutto l’arco della pista del Norisring. Mentre continua il valzer dei pit-stop, iniziano a vedersi delle prime gocce di pioggia scendere dal cielo che copre Norimberga, ma il leader della gara, Spengler, decide di montare ancora le slick senza rischiare alcun azzardo. Terminate le soste, la classifica vede sempre il canadese della BMW in testa, seguito da Green, Duval, Eng e Frijns, ma le posizioni verranno presto modificate. Infatti, Eng sopravanza Duval per il 3° posto, ma il vero protagonista delle fasi finali è Mike Rockenfeller: il tedesco dell’Audi passa prima Frijns e poi Duval, andando infine ad annullare gli sforzi di Eng, salendo sul gradino più basso del podio. L’austriaco e il francese vengono anche passati da Frijns, che termina quindi 4°, mentre Wittmann è costretto al ritiro per un problema tecnico sulla sua BMW.
Quindi, oltre a Spengler (alla sua quinta vittoria al Norisring), Green e Rockenfeller, terminano a punti anche Frijns, Eng, Duval, Rast, Mueller, Glock e Juncadella.

In chiave campionato Renè Rast è ancora in vetta con 127 punti, mentre Nico Mueller è ora distante 25 lunghezze a quota 102. Si avvicina allo svizzero Phillip Eng con 101 punti, mentre restano molto staccati Spengler (76) e Wittmann (72).

Tra due settimane il giro di boa della stagione 2019 del DTM con l’appuntamento ad Assen, in Olanda.

Immagine in evidenza: © BMW Motorsport | Twitter Page



Non ci sono commenti