Straordinario Pulcini vince gara 1. Hubert è campione GP3 2018
24 Novembre 2018 - 11:14
|
Leonardo Pulcini trionfa in gara ma a Hubert basta la terza posizione per conquistare il campionato.




Penultima gara stagionale per la GP3 che vede Mazepin in pole position con la missione di vincere se vuole tenere aperte le speranze per il campionato.

Al via Mazepin è subito aggressivo su Pulcini impedendogli di prendere la traiettoria migliore, Ilott supera Hughes in partenza e si accoda subito a Pulcini. L’italiano sfrutta tutta la scia e passa Mazepin già a primo giro conquistando la testa. Dietro è lotta tra le ART, Hubert supera Ilott e si porta in terza posizione. Dietro partenza tranquilla con Beckmann quinto, poi Hughes che ha perso qualche posizione, Correa, Tveter, Laaksonen e Alesi nei primi dieci. Al giro 4 Mazepin si riprende la leadeship con un soprasso deciso su Pulcini ma al giro successivo, per una leggera sbavatura del russo, Pulcini ne approfitta e torna davanti. Nel frattempo Hubert si è attaccato al duo di testa e mette sotto pressione Mazepin che taglia una via di fuga tornando in pista senza perdere nulla. Manovra messa subito sotto investigazione e sanzionata dai commissari con 10 secondi di penalità perché, a lor dire, ha tratto vantaggio da questa azione non rispettando la direzione stabilita per rientrare in pista. A questo punto Hubert si distacca da Mazepin informato delle penalità inflitta la russo consapevole che ormai il campionato è nelle sue mani.

A metà gara è lotta tra Ilott, Beckmann e Hughes per la quarta posizione con un botta e risposta tra i 3, è Ilott ad avere la peggio superato da entrambi i piloti ritrovandosi sesto. Pulcini è sempre più leader con un discreto vantaggio su Mazepin e Hubert. Nelle retorive è lotta tra Tatiana Calderon e Verschoor per la 12esima posizione conquistata dalla ragazza con una manovra decisa sul suo avversario. Daruvala dalla sua 18esima posizione viene messo sotto investigazione per una manovra simile a quella di Mazepin e anche per lui 10 secondi di penalità. Al 13esimo giro Hughes passa Beckmann e diventa quarto ma 2 giri dopo le posizioni si scambiano di nuovo. All’ultimo giro Beckmann riesce a passare Hubert che non oppone troppa resistenza.

Leonardo Pulcini (Campos) è il primo a transitare sotto la bandiera a scacchi, splendida gara per l’italiano che dopo aver conquistato la leadeship nei primi giri ha gestito benissimo la gara e si è meritato questa vittoria. Secondo Beckmann (Trident) e terzo Hubert (ART) entrambi avanzati di una posizione per la penalità inflitta a Mazepin. A Hubert basta questa posizione per conquistare il campionato GP3 con una gara d’anticipo. Quarto Ilott (ART) e quinto uno sfortunato Mazepin (ART) che dopo una buona partenza non è riuscito a tenere il passo di Pulcini e messo sotto pressione da Hubert ha commesso una leggerezza che però è stata giudicata irregolare dai commissari e con i 10 secondi inflitti dai commissari ha vanificato le ultime speranze per il titolo. Sesto Giuliano Alesi (Trident) che dopo una partenza così così agguanta la sesta posizione, settimo Hughes con l’ultima delle ART Grand Prix. Ottava posizione per Correa (Jenzer) che domani scatterà dalla prima fila , nono Laaksonen (Campos). Ottima decima posizione per Tatiana Calderon (Jenzer) che con un finale di gara all’attacco entra in zona punti. 

Anthoine Hubert si laurea dunque campione della GP3 Series in una stagione che l’ha visto protagonista. Con la fusione tra GP3 e Formula 3 Europea verrà creato il campionato FIA Formula 3 per il 2019, questo significa che  Hubert avrà l’onore di essere l’ultimo campione GP3. 

L’ultima gara di questa GP3 sarà domani alle  9.10. 



Non ci sono commenti