Superpole per Pascal Wehrlein nell’ePrix di Parigi
27 Aprile 2019 - 14:13
|
ePrix Parigi 2019
Seconda pole stagionale in FE per il tedesco della Mahindra, dopo quella a Città Del Messico. Alle sue spalle le Nissan e.Dams di Rowland e Buemi.




Termina la striscia di poleman differenti in Formula E. Dopo sette superpole diverse su sette ePrix, Pascal Wehrlein, dopo la quarta qualifica di Città del Messico, si prende la sua seconda partenza al palo stagionale.

Il tedesco della Mahindra ha stampato la Superpole in 1’00″383, dopo aver terminato le qualifiche in seconda posizione, alle spalle di un ottimo Oliver Rowland. Ed è proprio l’inglese della Nissan che affiancherà Wehlein in prima fila, staccato di 152 millesimi. Poco più staccato il compagno di squadra Sebastien Buemi, che apre la seconda fila. Quarta posizione per Robin Frijns con la Virgin. Terza fila con Felipe Massa (Venturi), alla sua miglior qualifica in carriera, ed il leader del mondiale Jerome D’Ambrosio, con l’altra Mahindra.

Strana qualifica nelle stradine parigine, visto che il gruppo della Q1, dove sono presenti tutti i big, è stato un po’ zavorrato dal vento che ha sporcato la pista: infatti solo D’Ambrosio è riuscito a raggiungere la Superpole tra i primi cinque scesi in pista. Ben quattro dei sei piloti provenienti dal Q3 (Rowland, Wehrlein, Massa e Buemi) sono arrivati in Superpole.

Vento che ha condizionato anche la fase finale, visto che i primi due piloti scesi in pista (Massa e D’Ambrosio) hanno accusato dal poleman rispettivamente otto e nove decimi. Allo stesso modo il terzo ed il quarto (Buemi e Frijns) si sono accomodati in seconda fila. Wehlrein è stato l’unico a sovvertire questo trend con un giro quasi perfetto, con un’unica sbavatura nell’ultima curva. Rowland ha pagato un brutto settore centrale, dove ha pagato quattro decimi e mezzo dal tedesco.

Nelle retrovie male le Audi, con Abt e Di Grassi nono e decimo, il campione in carica Vergne (14°), Mitch Evans, l’imperatore di Roma (20°) e José Maria Lopez, ultimo, che ha pagato un grave errore nel giro a 250 Kw di potenza.

Appuntamento alle 16 con il via della gara all’ePrix di Parigi.

 

Immagine in evidenza: © fiaformulaE.com

Non ci sono commenti