Test Barcellona, Day 2: Mercedes ancora davanti con Mazepin
15 Maggio 2019 - 21:17
|




La seconda giornata di test stagionali sul circuito di Barcellona si è conclusa, come ieri, con il miglior tempo fatto registrare dalla Mercedes W10, che quest’oggi vedeva Nikita Mazepin all’esordio al volante in Formula 1. Il 20enne russo, portacolori della ART Grand Prix in Formula 2, ha fatto registrare il miglior tempo in 1:15.775, a circa tre decimi da quello che è stato il tempo che ha regalato la pole position a Valtteri Bottas lo scorso sabato. L’esordiente ha però segnato questo tempo utilizzando gomme a mescola C5, ovvero le più morbide della gamma Pirelli per questo 2019. Il nordico è inoltre quello che ha percorso la distanza maggiore, 128 giri per la precisione, quasi quanto due Gran Premi di Spagna. Il russo inoltre protagonista di un errore che lo ha portato ad insabbiarsi in curva 11.

Il secondo tempo è stato di Alexander Albon con la Toro Rosso. Anche il suo è stato segnato con gomme C5, ma il tempo è ben più lento, di oltre un secondo. Il thailandese ha portato la sua STR14 al limite di 1:17.079, percorrendo 110 tornate.

Continua il doppio impegno di casa Ferrari con una SF90 utilizzata per il test dei giovani piloti e l’altra avvicendata con le specifiche Pirelli, in prova per il 2020. Nella vettura originale oggi è stato di Antonio Fuoco il turno di scendere in pista. Il pilota italiano, anche lui all’esordio in Formula 1, ha ottenuto il terzo tempo a 1.5 secondi dalla Mercedes in testa alla classifica. C’è però da dire che la SF90 del cosentino ha effettuato il miglior giro con gomme C3, quindi le gomme soft che abbiamo visto nello scorso Gran Premio di Spagna, ovvero due mescole più lente delle C5 di Mazepin. Per quanto riguarda la vettura prototipo, Leclerc è stato 65 millesimi più lento, ma ha registrato 127 passaggi sul traguardo contro i 120 di Fuoco.

Un decimo più lento della Ferrari è Kimi Raikkonen accreditato del quinto tempo di giornata, anche il suo registrato con gomme C3. Il finlandese dell’Alfa Romeo ha completato 110 giri per tentare di risolvere i problemi che lui e Giovinazzi hanno riscontrato nell’ultimo appuntamento.

Tra gli altri esordienti in pista sono da annotare Jack Aitken con la Renault, piazzata in sesta posizione, Dan Ticktum con Red Bull in settima posizione. Il pilota del team austriaco ha causato un problema meccanico che ha fatto perdere diverso tempo ai tecnici di Milton Keynes.

Nick Yelloly con la Racing Point si è classificato ottavo e subito dietro la Williams di Nicholas Latifi. In pista anche Oliver Turvey e Sergio Sette Camara con la McLaren MCL33.

Tra i test Pirelli figura anche la Racing Point che oggi ha schierato Lance Stroll. Il canadese ha percorso 119 giri, ma ha ottenuto solo il 12° tempo.

Immagine in evidenza: © Mercedes-AMG F1 | Official Twitter Page

Non ci sono commenti