Test Jerez, Day 4 | Melandri porta la Ducati al top
24 Novembre 2017 - 14:15
|
L’italiano ha ottenuto il miglior tempo, con solo un decimo di vantaggio sul gruppo

Con l’obiettivo di preparare al meglio il WorldSBK 2018, sette piloti hanno svolto il quarto giorno di test sul circuito di Jerez.

Tra i piloti del Mondiale Superbike c’era anche Michael Ruben Rinaldi nuovamente in pista, che ha completato 82 giri con l’obiettivo di capire il passo della moto Superbike. L’italiano ha condiviso il box con il pilota più veloce della giornata, Melandri, che ha fermato il cronometro sull’1’39”663.

Il suo compagno di squadra Davies, invece, non è sceso in pista dopo la brutta caduta del mercoledì nella quale ha rimediato un piccolo infortunio al ginocchio destro.

La coppia del Kawasaki Racing Team, Tom Sykes e Jonathan Rea, ha svolto un’intensa settimana di test e scenderà nuovamente in pista domani, venerdì, per concludere il lavoro.

Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) ha lottato per assicurarsi il miglior tempo della giornata e ha provvisoriamente occupato il primo posto a metà giornata. L’inglese ha concluso la giornata con un tempo di 1’39”770 ed è chiaro che lui e il suo nuovo capo tecnico Andrew Pitt hanno trovato un competitivo assetto sulla sua YZF-R1. Il suo compagno di squadra Michael van der Mark, invece, ha concluso la giornata al quinto posto, continuando a cercare un passo migliore e ottenendo il miglior riferimento cronometrico in 1’40.199.

Leon Camier (Red Bull Honda World Superbike Team) ha apportato alcuni importanti miglioramenti nella sua seconda giornata con la CBR1000RR Fireblade SP2, mettendo a segno un tempo abbastanza veloce, il terzo in assoluto, e migliorando molto dal giorno prima. L’inglese ha completato 76 giri e il suo crono  è in 1’39”797.

Xavi Fores (BARNI Racing Team) ha potuto continuare a lavorare sulla messa a punto della sua Panigale, ottenendo il quarto miglior tempo in 1’40.002. Concentrandosi principalmente sul ritmo di gara, il pilota spagnolo sarà soddisfatto dei suoi progressi dopo aver percorso 58 giri.



Non ci sono commenti