Valentino: “Noi siamo pronti. Ci aspettiamo molto dal 2019”
04 Febbraio 2019 - 12:59
|
Il pilota di Tavullia traccia le aspettative per la prossima stagione, analizzando inoltre il rapporto con Maverick Vinales




La stagione 2019 dovrà essere quella del riscatto per Yamaha, ed entrambi i piloti, Valentino Rossi e Maverick Vinales, saranno chiamati all’arduo compito di riportare la casa dei Tre Diapason in lotta per il titolo. Il Dottore, 40 anni fra dodici giorni, è ancor più motivato dopo la mezza debacle delle stagioni 2017-2018, a causa di una M1 poco performante rispetto al resto della griglia. Valentino, infatti, ha grandi aspettative per il 2019, contando anche sul bel rapporto all’interno del box con Maverick Vinales: “In questo momento della stagione sei sempre molto entusiasta. È un peccato che le vacanze siano finite, ma siamo pronti per il Mondiale. Io e Vinales siamo una bella coppia. Maverick è molto giovane, a differenza mia che non lo sono più così tanto purtroppo. Però ho avuto una lunga carriera e ho molta esperienza. Vinales è molto forte, molto veloce. Abbiamo un bel rapporto. Siamo rivali in pista, ma ci rispettiamo fuori dal circuito. Va tutto bene tra di noi. Ciò che conta, comunque, sono sempre i risultati. Arriviamo da un 2018 difficile, quindi ci aspettiamo molto per questa nuova stagione. Noi siamo pronti. Proveremo a migliorare per diventare più forti. Cosa posso imparare da Vinales? Collaboro molto con il mio compagno di squadra, i due team lavorano insieme, guardo come lavora Vinales, provando a imparare qualcosa, Maverick è forte e corre in modo molto preciso, è positivo avere due team di alto livello, perché possiamo entrambi migliorare“.

© motogp.com

Rossi, dall’alto della sua esperienza e dei suoi titoli vinti, sottolinea come in MotoGP regni un equilibrio precarissimo tra cambiamenti e conferme, e come sia fondamentale stare al passo con gli altri team: “Attorno a noi tutto è diverso, la MotoGP è diversa, ma nel nostro team è rimasto tutto uguale, questo è importante per ottenere i migliori risultati. Nell’ultimo periodo i nostri avversari sono cresciuti molto, la chiave del motociclismo attuale sono le gomme, vince chi le conserva fino alla fine“.

Immagine in evidenza: © motogp.com



Non ci sono commenti