VeeKay schiaccia tutti in gara 2 a Road America
24 Giugno 2019 - 18:29
|
Il pilota del Juncos Racing ha ottenuto il terzo successo stagionale con un'impressionante prova di forza




ELKHART LAKE – Rinus VeeKay non poteva scegliere modo migliore per riscattare la cocente delusione di gara 1, dove aveva visto sin da subito svanire la pole conquistata al sabato a causa di una penalizzazione per blocking. Il pilota olandese si è rifatto con gli interessi nella seconda corsa disputata della Indy LightsRoad America, e ha centrato il terzo acuto stagionale con un flag to flag, ovvero rimanendo in prima posizione per tutta la durata della corsa.

Il pilota del Juncos Racing, a differenza di gara 1, ha fatto tesoro della pole position e ha sin da subito messo fra sé e gli avversari un gap incolmabile. Al termine dell’ultimo giro, VeeKay ha preso la bandiera a scacchi con quasi 13 secondi di vantaggio sul secondo classificato, Norman. L’alfiere dell’Andretti Autosport, reduce dal meritato successo di sabato, ha potuto limitarsi solamente a portare a casa la seconda posizione. Nei primi giri Norman ha dovuto sudare sette camicie per tenere a bada uno scatenato Askew, che ha provato senza successo ad attaccare il suo compagno di squadra in curva 5 al quarto giro. Norman si è però difeso bene e ha mantenuto la posizione, mentre Askew ha poi dovuto battagliare con Megennis per il gradino più basso del podio.

 

Indy Lights/Official Twitter

 

Il rookie di Jupiter ha avuto la meglio dopo qualche passaggio di lotta infuocata, mentre Megennis è andato in crisi di gomme negli ultimi giri venendo sopravanzato da uno scatenato MalukasTelitz. Quest’ultimo ha concluso gara 2 di Road America in quinta posizione con più di un rammarico. Il pilota del Belardi Racing aveva il passo per ambire a un piazzamento sul podio, ma un errore in fase di attacco su Askew al primo giro lo ha fatto precipitare in fondo al gruppo, costringendolo a una gara di rimonta.

Grazie alla vittoria colta ieri, VeeKay ha solo 3 punti di ritardo in campionato sul leader Askew.

 

 

Immagine in evidenza: ©Indy Lights/Official Twitter



Non ci sono commenti